Sede operativa di Budakeszi (Hu)

CHI SIAMO

DELEGAZIONE ITALIANA DEL CIC

La maniera corretta di intendere l’esercizio della caccia è come uso equo delle risorse naturali in quanto capitale da trasmettere intatto alle generazioni future. A sostegno di questo principio fondamentale nel 1951 nasce anche la Delegazione per volontà di un piccolo nucleo di cacciatori rappresentati dal conte Enrico Marone Cinzano, che fu il primo Capo Delegazione e in seguito Presidente internazionale. Nel corso del tempo il numero delle persone mosse dalle stesse convinzioni cresce largamente, ottenendo anche un significativo appoggio dal Governo, in particolare dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Vengono istituite numerose commissioni di lavoro volte alla ricerca – attraverso le più moderne tecnologie – di soluzioni ai problemi via via emergenti nei vari settori della caccia in rapporto all’equilibrio florifaunistico e ci si auspica una sempre maggior partecipazione alle attività da parte delle nostre eccellenze. Recentemente molta attenzione è dedicata a fronteggiare le forti istanze anticaccia ormai diffuse in tutti gli strati della popolazione, spesso a causa di ignoranza o malinformazione.

Continua a leggere – CHI SIAMO – Delegazione Italiana CIC

CIC INTERNAZIONALE

Il CIC (Consiglio Internazionale della Caccia e della Salvaguardia della Natura), fu fondato a Parigi nel 1930  a tutela delle specie selvatiche, degli ambienti naturali e contro il bracconaggio.
Attivo in 83 paesi nel mondo, il CIC ha  sede a Budakeszi, vicino a Budapest e i suoi membri includono stati, enti statali, università e altri istituti di ricerca, aziende, personalità e associazioni venatorie. Nelle singole nazioni i membri sono organizzati in delegazioni.
Attualmente il CIC è riconosciuto come organizzazione internazionale non governativa,  apolitica e senza fini di lucro che opera per il pubblico interesse nel campo dell’uso sostenibile e della  conservazione della fauna selvatica.
Il CIC siede all’ONU in qualità di osservatore, è membro  della IUCN (Unione Internazionale per la conservazione della Natura) quale ONG, nonché partner di  organizzazioni a livello  internazionale  quali CBD, CITES, UNEP, FAO OIE e a livello europeo FACE e ELO.
Le risorse finanziarie del CIC provengono unicamente dalle quote associative e da donazioni.
Continua a leggere – CHI SIAMO – CIC Internazionale

 

INCONTRI IN NATURA

Questa sezione è nata grazie al prezioso contributo di fotografi naturalisti professionisti e amatori che hanno messo a disposizione della Delegazione alcuni loro scatti del fantastico mondo naturale in cui viviamo, opere che rendono tangibile l’incredibile ricchezza e diversità della vita sulla Terra.

Stampata la prima edizione italiana della

Guida Pratica al Manuale CIC

per la Misurazione e la Valutazione dei Trofei di Caccia

Ultimato il 

“Progetto CERVO SARDO”
Stampata la monografia

Ultimato il 

“Progetto CAMOSCIO APPENNINICO”
Stampata la monografia

ATTIVITÀ E NEWS

Le attività istituzionali poste in essere dalla Delegazione italiana del CIC sono estremamente articolate  ma tutte attinenti alla miglior conduzione  dell’attività venatoria intesa  come  gestione oculata  delle popolazioni di fauna selvatica nel contesto più ampio della conservazione e tutela degli habitat naturali tipici di ciascuna specie.
E’ infatti ampiamente dimostrato come una caccia sostenibile, unitamente alla preservazione dell’ambiente, lungi dal compromettere l’esistenza delle specie selvatiche, ne garantisca la conservazione  e il miglioramento quanti-qualitativo assicurando altresì la difficile armonia tra natura e attività antropiche.
La Delegazione supporta e favorisce con convinzione la ricerca scientifica applicata facilitandone la divulgazione unitamente al patrimonio delle esperienze acquisite e alla tradizione della caccia a tutti i livelli culturali.
Le attività ed i programmi del CIC Italia sono resi noti in convegni, seminari, mostre ed esposizioni, con particolare cura dei rapporti con gli enti e le organizzazioni che si occupano scientificamente o culturalmente di normative, di ambiente e di fauna selvatica come l’Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale (ISPRA), la Federazione delle Associazioni dei Cacciatori della UE (FACE), l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte (CeRMAS) e le Università.

 

18-21 Aprile 2024

Cascais, Portugal

Sono aperte le iscrizioni alla 70^ Assemblea Generale del CIC.

 

Per maggiori informazioni e per registrarti clicca qui

Attestato d’Eccellenza 2024

al Prof. Silvano Toso

Durante l’Assemblea annuale del CIC Italia è stato consegnato l’Attestato d’Eccellenza della Delegazione al Prof. Silvano Toso.

Leggi di più

Sondaggio YouGov 

Pubblicati i risultati di un interessante sondaggio condotto in cinque paesi europei avente come oggetto il livello di accettazione della caccia. 

 

Leggi di più

Progetto Camoscio Appenninico

Presentato a Roma il 12 dicembre, in ovvasione del Consiglio del CIC, il Progetto Camoscio Appenninico. 

Lo studio, curato dalla Delegazione Italiana, ha riscosso grande interesse e consensi.

Leggi di più

VALUTAZIONE TROFEI

Per la valutazione e la misurazione dei trofei di caccia sono utilizzate le specifiche formule CIC. I dati raccolti rappresentano un importante supporto alle analisi scientifiche sulla evoluzione della specie e dello stato delle popolazioni in una certa area, perché i dati biometrici rilevabili dai trofei sono un eccellente indicatore del loro  stato di salute e del loro trend e costituiscono un fondamentale strumento per la gestione faunistica.
I nostri  Senior International Trophy Judges (SITJ) e Certified CIC Measurers (CCM) sono i preposti alle valutazioni.

Continua a leggere – VALUTAZIONE TROFEI